Gli “Energy drinks”, bevande energetiche molto consumate negli ultimi anni specie tra i giovani, possono causare gravi disturbi cardiaci e altre patologie potenzialmente letali. A sostenerlo è una ricerca presentata dal Prof. Milou-Daniel Drici dell’Università di Nizza (Francia) al Congresso 2014 della European Society of Cardiology svoltosi a Barcellona. Vediamo i risultati di questo studio, illustrati dalle parole dello stesso studioso.


Perchè gli energy drinks fanno male?

Afferma il Dr. Drici: “I cosiddetti energy drink consumati spesso in quantità abbondanti dai giovani nei locali, oltre che durante l’attività fisica, possono portare a numerosi disturbi compresa aritmia cardiaca, infarto e anche morte improvvisa“.

Secondo lo studioso quindi queste bevande, oltre a far ingrassare come tutte le altre bibite gassate, possono avere anche pesanti effetti collaterali.

Aggiunge infatti: “Ognuna di queste lattine contiene l’equivalente in caffeina di più di due tazzine di caffè,  il che porta a un massiccio rilascio di calcio nelle cellule cardiache. Inoltre il 52% di queste bibite contiene taurina e due terzi contengono vitamine“.

30 milioni di litri 

Lo studio, condotto in Francia tra il 1 gennaio 2009 e il 30 novembre 2012 su 103 tipi di energy drink reperibili in commercio, è stato portato avanti da un’equipe che includeva cardiologi, psichiatri, neurologi e fisiologi.

La ricerca ha accertato che nei quattro anni considerati l’uso di queste bevande è cresciuto del 30%, raggiungendo i 30 milioni di litri annui consumati. Trattandosi dei dati relativi ai nostri “cugini” d’oltralpe ci possiamo aspettare che anche in Italia il consumo di energy drink sia su questi valori, come riportato anche in questo articolo de Le Scienze Online.

Nello studio si riportano 212 casi di disfunzioni patologiche direttamente riconducibili ad uso eccessivo di queste bevande, tra i quali 95 disturbi cardiaci, 74 psichiatrici, 57 neurologici e ben 8 casi di arresto cardiaco o morte improvvisa senza altri sintomi.

Bevande energetiche e alcool, mix letale

energy-drinks-fanno-maleContinua il Dr Drici: “La gente deve sapere che queste bevande energetiche non forniscono assolutamente alcun aiuto durante o dopo l’attività sportiva, a differenza dei composti appositamente creati per questo scopo. Inoltre, se consumate nei drink in abbinamento a bevande alcoliche possono momentaneamente nascondere nei giovani gli effetti negativi dell’alcool inducendoli a bere ancora di più durante la serata“.

E conclude: “Raramente i pazienti riferiscono al proprio medico il consumo di energy drink. I dottori dovrebbero mettere in guardia i pazienti con disturbi cardiaci sui potenziali rischi di queste bevande e chiedere ai giovani se ne consumano regolarmente, facendogli conoscere tutti gli aspetti negativi del loro uso eccessivo specie se combinato con l’alcool“.

Conclusioni

Come abbiamo visto l’esperto è stato molto sintetico e diretto: ha affermato senza tanti giri di parole che gli energy drinks fanno male, favorendo pesanti patologie sia fisiche che psicologiche. Ovviamente si riferisce in particolare a quei soggetti, spesso giovani, che fanno un uso smodato di bevande energetiche e non certo a chi ne beve una lattina ogni tanto. In ogni caso non sono bibite innocue e vanno bevute con moderazione, evitando sopratutto il loro abbinamento con altre bevande alcoliche. Quindi se proprio vi sentite stanchi ed esauriti, per tirarvi su forse è ancora meglio la buona vecchia tazza di caffèLO DICE LA SCIENZA!


Fonte:

European Society of Cardiology. “Energy drinks cause heart problems, study suggests“. ScienceDaily, 31 August 2014.