Passaparola!

Studi epidemiologici portati avanti per decenni hanno verificato in modo inconfutabile che una dieta ricca di frutta e verdura è decisamente la più salutare. Tuttavia una nuova ricerca austriaca pone l’accento sui rischi delle scelte alimentari più radicali, mettendo in guardia in particolare dagli effetti negativi e dai rischi collegati a una  dieta esclusivamente vegetariana.


La dieta vegetariana al vaglio della scienza

Uno studio statistico svolto dal Austrian Health Interview Serve ha scoperto che i vegetariani in realtà non sono più sani degli altri, ma anzi tendono ad essere anche più esposti a determinate patologie croniche.

I soggetti intervistati sono stati accuratamente selezionati tenendo conto di età, sesso, status socio-economico e ovviamente tipo di dieta. Delle 1320 persone considerate:

  • 330 erano vegetariane;
  • 330 mangiavano poca carne ma molta frutta e verdura;
  • 330 mangiavano un pò di tutto in modo bilanciato;
  • per gli ultimi 330 la dieta era invece principalmente a base di carne.

I rischi della dieta vegetariana

Dopo aver incrociati tutti i dati e soppesato equamente le diverse variabili con i più avanzati metodi statistici, i ricercatori hanno constatato che i vegetariani avevano un minore Indice di Massa Corporeo (BMI) e consumavano meno alcol ma in genere soffrivano di peggiori condizioni di salute.

La seguente tabella, estratta dall’articolo originale, mostra l’impatto di diverse malattie croniche tra gruppi di persone con differenti abitudini alimentari.

dieta-vegetariana-rischi

Impatto di diverse malattie croniche tra gruppi di persone con differenti abitudini alimentari. La dieta vegetariana aumenta il rischio di sviluppare alcune malattie croniche.

Come si può notare, i vegetariani soffrono una più alta incidenza di asma, cataratta, osteoporosi, cancro e disturbi neurologici, ma il dato che risalta più di tutti è l’incredibile aumento delle allergie, quasi il doppio rispetto agli altri gruppi.

Tra i vari tipi di dieta analizzati in questa ricerca, la più salutare risulta essere la terza: dieta varia e completa con carne (senza esagerare), frutta e verdura. Infatti come si evince dalla quarta colonna un consumo eccessivo di carne aumenta il rischio di ipertensione, artrite e incontinenza urinaria.

Conclusioni

Una ricerca austriaca basata su dei questionari compilati da un numero significativo di soggetti ha constatato la dieta vegetariana è associata ad un aumento dei rischi per specifiche malattie. In particolare nutrirsi solamente di vegetali e latticini aumenta la probabilità di sviluppare malattie molto debilitanti come asma, allergie e addirittura il cancro. E’ altrettanto vero che anche un eccesso di carne nella dieta induce un maggiore sviluppo di alcune patologie, ma questo era già noto e ben risaputo anche dall’opinione pubblica. I soggetti più sani sono risultati coloro che mangiano abitualmente carne in dose moderata, ma accompagnata da frutta e verdura.

Questi i risultati di una seria e accurata ricerca scientifica. Con ciò comunque non si vuole certo demonizzare la dieta vegetariana. Essa infatti, oltre a portare anche indiscussi benefici (per esempio un minor indice di massa corporea, come evidenziato dalla stessa ricerca) ha spesso anche ragioni etiche che possono essere molto condivisibili e esulano dagli scopi della ricerca e di questo articolo.

Comunque in definitiva, per quanto riguarda la nostra salute, questa ricerca non fa altro che confermare ancora una volta quanto sia corretto seguire una dieta varia e completa senza estremismi di alcun tipo. E questa volta… LO DICE LA SCIENZA!


Fonte:

Burkert N.T. e al., Nutrition and Health – The Association between Eating Behavior and Various Health Parameters: A Matched Sample Study. PLoS ONE 9(2), 2014: e88278. doi:10.1371/journal.pone.0088278

Altri articoli che potrebbero interessarti:

La dieta non funziona? Ecco perchè (e come rimedia... La tua dieta non funziona? Combatti ogni giorno contro le tentazioni del cibo ma nonostante questo non riesci proprio a dimagrire? Una nuova ricerca h...
Una dieta sana riduce il rischio di parto prematur... E' risaputo che una dieta sana e ricca di frutta e verdura aiuta a mantenersi sani e in forma. Tuttavia una nuova ricerca norvegese ha messo in luce...
Cosa mangia il nutrizionista più famoso del mondo?... Il Dr. Walter Willett,  forse il più apprezzato e famoso nutrizionista vivente, ha passato la vita a capire e spiegare come la dieta può causare o p...
Dormire bene: attenzione al cronotipo Ci sono alcune persone che si svegliano prestissimo e sono subito pronti ad affrontare la giornata, salvo poi addormentarsi sul divano subito dopo il ...

Passaparola!

Non perderti neppure una novità su dieta, salute, benessere e fitness. Iscriviti alla Newsletter!