Anche se non esiste una definizione esatta per i super cibi, di solito con questo nome ci si riferisce a quelli che riescono ad apportare in un colpo solo molti nutrienti e benefici per la salute. In pratica quelli che sono allo stesso tempo sia alimenti che medicine. Nell’ultimo numero della rivista scientifica Food Technology la dottoressa Linda Milo Ohr parla di nove cibi (in particolare semi e piccoli frutti) che hanno queste proprietà e si adattano anche ai consumatori più attenti alla genuinità.


I super cibi: cosa sono e come rendono la dieta più salutare

1. Semi di lino

Sono una buona fonte di proteine, fibre, antiossidanti, fitoestrogeni e acidi grassi Omega-3. Inoltre uno studio ha associato il consumo di questi semi integrali con una diminuzione del livello di colesterolo cattivo (Health Canada, 2014).

2. Semi di girasole

In Italia sono mangiati da sempre, e infatti i semi di girasole apportano molti acidi grassi mono e polinsaturi, proteine, fibre, vitamina E e fitoelementi come colina , lignani , acidi fenolici e betaina (Phillips, 2005).

3. Semi di zucca

Un altro classico per le nostre latitudini: i semi di zucca sono considerati super cibi perché ricchi di proteine, fibre e minerali quali manganese, magnesio e fosforo. Dato che la zucca è un vegetale coltivato anche alle nostre latitudini questi super cibi sono molto facili da trovare anche in Italia. I semi di zucca sono inoltre ottimi integratori naturali di fosforo e hanno anche un elevato contenuto di vitamina E.

4. Mirtilli

super-cibi-semi

Il consumo quotidiano di mirtilli blu può ridurre la pressione sanguigna e prevenire l’aterosclerosi (Johnson, 2015) e sono ricchi di fibre, vitamine, minerali, fruttosio e antiossidanti. Proprio gli antiossidanti dei mirtilli sono inoltre legati alla prevenzione di malattie anche gravi (cancro, i disturbi cardiaci e malattie neuro degenerative).

I mirtilli rossi invece sono da sempre associati al buon funzionamento del tratto urinario ma hanno mostrato anche effetti benefici per il cuore, la prevenzione del cancro, l’igiene orale e il controllo della glicemia (Cranberry Institute, 2014).

Potrebbe interessarti anche questo articolo: “Il colorante della Coca Cola può causare il cancro“.

5. Bacche di Acai

6. Ciliegie

Ebbene si, anche questi dolcissimi frutti rossi sono ricchi di antociani e hanno una grande attività antiossidante. Sono inoltre riportati benefici tra i quali favorire il sonno, agire come antinfiammatorio per l’artrite e la gotta e favorire il recupero da traumi sportivi.

7. Avocado

Oltre che l’ingrediente principale della famosa salsa guacamole, gli avocado hanno interessanti proprietà anche nel prevenire i fattori di rischio cardiaci e metabolici (Wang, 2015). In uno studio condotto su 45 persone in sovrappeso che hanno seguito una dieta a moderato contento di grassi e che conteneva avocado ogni giorno, i soggetti hanno alla fine ottenuto un livello di colesterolo cattivo inferiore rispetto a quelli che non ne mangiavano ma anche rispetto a quelli che seguivano una dieta con meno grassi (American Heart Association, 2015).

8. Semi di chia

semi di chia supercibo

Conclusioni

Sulla base di recenti ricerche scientifiche il prestigioso Institute of Food Technologists ha compilato un elenco di nove cibi, principalmente semi e piccoli frutti, che sono definiti come super cibi perché possono portare molti risvolti positivi alla nostra dieta in termini di benessere e di prevenzione di numerose malattie.

Certamente questi cibi non sono equiparabili ai farmaci e la loro azione è ovviamente del tutto naturale, ma un loro consumo abituale può certamente aiutare a prevenire diverse patologie nel lungo termine. Quindi se anche voi volete mangiare bene per tenervi in forma non vi resta che fare scorta di questi super cibi, ne gioverà la varietà della vostra alimentazione ma soprattutto la vostra salute… LO DICE LA SCIENZA!


Fonte:

http://www.ift.org/newsroom/news-releases/2015/march/12/9-superfruits-and-super-seeds-you-should-add-to-your-diet.aspx