Passaparola!

Pensate al vostro prossimo allenamento come un divertente passatempo o come una meritata pausa dallo stress lavorativo, e dopo mangerete di meno. Pensatelo invece come un impegno o un faticoso esercizio e poi mangerete più dolci e snack per premiare voi stessi. Questo è ciò che afferma un articolo apparso in questi giorni sulla rivista accademica Marketing Letters a cura di un gruppo di ricerca internazionale che si occupa di campagne sulla salute pubblica e la prevenzione dell’obesità.


Ti viene voglia di mangiare dopo l’allenamento?

Questa nuova scoperta del Cornell Food and Brand Lab della Cornell University si basa sui risultati di due studi nei quali ad alcuni soggetti adulti veniva chiesto di camminare per 2 km attorno a un piccolo lago. A metà di essi la cosa veniva proposta come un esercizio di tonificazione mentre all’altra metà come una piacevole e rilassante passeggiata.

Nel primo studio 56 persone di entrambi i gruppi hanno completato la camminata, e a tutti alla fine è stato offerto il pranzo. Quelli che credevano di aver svolto una camminata per esercizio hanno mangiato il 35% in più di budino al cioccolato rispetto a quelli convinti di aver fatto solo una piacevole passeggiata.

Nel secondo studio, a 46 adulti è stato offerto uno spuntino di metà pomeriggio dopo la stessa camminata. Quelli convinti di essersi solo esercitati hanno mangiato in media 206 calorie in più (equivalente al 124% in più) rispetto a quelli che hanno camminato per puro piacere.

Ho fatto fatica? Mi premio con un dolce!

divertirsi-mangiare-dopo-allenamentoVedere la loro camminata come un esercizio li ha portati a sentirsi meno felici e più affaticati” dice la dott.ssa Carolina Werle, principale autrice della ricerca.

Analizzati unitamente, questi studi aiutano a spiegare perché le persone che seguono programmi di esercizi aerobici a bassa intensità spesso fanno comunque fatica a dimagrire oppure si ritrovano alla fine con muscoli più tonici ma anche più pesanti dell’inizio. Secondo la Werle il punto è che alcuni di essi hanno la tendenza a premiare il loro sforzo mangiando troppo dopo l’allenamento.

Un altro degli auori dello studio, il dott. Brian Wansink, riassume i risultati della ricerca sostenendo che sia per i principianti che per i veterani la regola è: “Fai di tutto per rendere divertente in tuo allenamento. Ascolta musica, guarda un video o semplicemente sii felice di star lavorando all’aperto invece che in ufficio“. E aggiunge: “Tutto ciò che ti porta a sorridere o a essere felice durante l’allenamento poi ti aiuterà a mangiare di meno“.

Conclusioni

Se pensate al vostro prossimo allenamento come a un divertimento o a un meritato momento di relax per scaricare la tensione dopo una stressante giornata di lavoro, alla fine di esso mangerete di meno. Al contrario, se pensate all’esercizio come a uno sforzo da fare o a un impegno, dopo di esso mangerete di più per ricompensarvi della fatica fatta.

In definitiva questo studio dimostra che prendere con allegria e leggerezza la propria sessione di allenamento aiuta ad essere allegri e leggeri anche sopra la bilancia… LO DICE LA SCIENZA!


Fonte:

Werle C.O. et al., Is it fun or exercise? The framing of physical activity biases subsequent snacking. Marketing Letters, 2014; DOI: 10.1007

Altri articoli che potrebbero interessarti:

I famosi 10 mila passi: come mantenere i chili per... La parola “dieta” è ormai diventata una costante sulla bocca degli italiani. E in libreria (come anche su internet) si trovano decine e decine di solu...
Vuoi dimagrire? Ecco 5 errori da non fare Il Dr. Michelfelder, medico e professore del Dipartimento di Salute Familiare della Loyola University (USA), ogni gennaio fa compilare dei questionari...
L’ora migliore per fare sport Questa è la scusa perfetta per restare a letto un pò di più: i riceratori hanno verificato che le prime ore della mattina non sono il momento migliore...
I legumi fanno dimagrire aumentando il senso di sa... Mangiare una porzione al giorno di fagioli, piselli, ceci o lenticchie può farci dimagrire più velocemente. Si, perchè i legumi hanno la proprietà d...

Passaparola!

Non perderti neppure una novità su dieta, salute, benessere e fitness. Iscriviti alla Newsletter!