Passaparola!

Il Dr. Michelfelder, medico e professore del Dipartimento di Salute Familiare della Loyola University (USA), ogni gennaio fa compilare dei questionari ai suoi pazienti che nell’anno precedente avevano deciso di mettersi a dieta e dimagrire. Con questo strumento può capire chi ci è riuscito e chi no, quali strategie sono risultate vincenti e con quali risultati. Negli anni ha così potuto raccogliere una mole molto grande di dati sulle tecniche più efficaci per dimagrire e sulle motivazioni più importanti che permettono di raggiungere i risultati sperati, ma anche sui principali errori che posso pregiudicare i risultati della dieta e vanificare gli sforzi di mesi. Vediamo i risultati dei suoi studi e in particolare le 5 principali cose da non fare se si vuole perdere peso.


Vuoi dimagrire? Ecco gli errori da evitare.

Ecco quindi le 5 cose che il Dr. Michelfelder consiglia di non fare (e non pensare) se si vuole davvero dimagrire.

Errore n° 1. Perderò peso solo andando in palestra.

L’esercizio in palestra è un toccasana per la salute e può sicuramente aiutare a mantenere la perdita di peso, ma il solo esercizio non può essere considerata una strategia a sé stante per perdere chili. Per dimagrire è necessario mangiare meno calorie.

Errore n°2. Devo modificare drasticamente la mia dieta.

dimagrire-erroriNon è necessaria una variazione drastica nelle proprie abitudini alimentari. Una strategia più efficace consiste semplicemente nel tagliare un po’ di calorie ogni giorno. Per esempio, quando vai al ristorante potresti mangiare una mela prima di partire da casa per arrivare con meno appetito ed evitare quindi il classico sbaglio di mangiare il pane aspettando che arrivi la prima portata. Se poi le porzioni sono troppo abbondanti puoi chiedere un contenitore per portarti a casa ciò che non consumi. Non vergognarti, ormai è una pratica molto diffusa e quasi tutti i ristoranti sono attrezzati per rispondere a queste richieste.

Errore n°3. Gli integratori per la dieta renderanno tutto più facile.

I prodotti che vengono spesso reclamizzati come integratori alimentari per la perdita di peso possono effettivamente aiutarti a buttare giù qualche Kg, ma bruciando più proteine dei muscoli che grasso. E quando finisci di assumerli riprenderai più grasso che muscoli, ottenendo alla fine un risultato esattamente opposto rispetto a quello che speravi.

Potrebbe interessarti anche questo articolo: “Subito in forma con l’Interval Training“.

Errore n°4. Voglio stupire tutti e dimagrire in tempo record.

Un errore catastrofico (e pericoloso per la tua salute). Una strategia più realistica (e salutare) è provare a perdere mezzo Kg a settimana, quindi in pratica 2 Kg al mese. Se tagli 500 KCal al giorno, equivalenti a un panino con il prosciutto e una coca, ci riuscirai. Se invece tagli solo 250 KCal al giorno, equivalenti per esempio a due pacchetti di crackers, dimagrirai comunque di 1 Kg in un mese. Non ci credi? Beh, allora provaci. “Questa tecnica produce una perdita di peso lenta e costante, ma dagli effetti più certi e duraturi” dice Michelfelder.

Errore n°5. Lascio perdere.

Non arriverò mai al mio peso forma, quindi perchè continuare a provarci? Non disperarti se non riesci ad arrivare al tuo peso ideale (definito come un Indice di Massa Corporea tra 19 e 25, clicca qui per misurare il tuo). Se sei obeso o sovrappeso, una diminuzione del tuo peso anche solo del 10% migliorerà di molto il tuo aspetto fisico e porterà significativi vantaggi per la tua salute come una riduzione della pressione sanguigna e un minore rischio di diabete.

Bonus

Libro su come dimagrireInfine vi lascio con un consiglio “bonus”: un libro davvero interessante, concreto e scientificamente corretto che vi aiuterà a fare grandi progressi nel vostro cammino verso il peso forma. Si tratta di “Allenati, mangia e sorridi. Riequilibra l’intestino e torna in forma con il programma Re-Start” della famosa dott.ssa Serena Missori. La dott.ssa Missori è una specialista in Endocrinologia e Nutrizione Clinica, oltre che Docente presso l’università La Sapienza di Roma. In questo libro condivide le sue conoscenze su come tornare in forma con gusto, vitalità e ritrovato benessere liberandosi da tossine, stress e cibo spazzatura. Insegna inoltre a coccolare il “cervello pancia”, o “seconde cervello”, con alimenti funzionali proposti in ricette sane, colorate, nutrienti e appetitose.

Conclusioni

In base alla sua esperienza di medico e studioso il Dr. Michelfelder della Loyola University ha stilato una lista di 5 comportamenti e errori da evitare se si vuole perdere peso in modo salutare e duraturo. Per dimagrire davvero ed efficacemente è quindi necessario tagliare le calorie assunte ma senza variare drasticamente la propria dieta e senza fare uso di integratori commerciali inutili e costosi. La migliore strategia è quella di pianificare una perdita di peso lenta e graduale e di non porsi obiettivi irraggiungibili ma di essere invece orgogliosi di ogni chilo perso… LO DICE LA SCIENZA!


Fonte:

Loyola University Health System. “Resolved to lose weight in 2015? Here are five bad strategies to avoid.” (Dr. Aaron Michelfelder).

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Dieta vegetariana? Non sottovalutate i rischi per ... Studi epidemiologici portati avanti per decenni hanno verificato in modo inconfutabile che una dieta ricca di frutta e verdura è decisamente la più ...
La dieta non funziona? Ecco perchè (e come rimedia... La tua dieta non funziona? Combatti ogni giorno contro le tentazioni del cibo ma nonostante questo non riesci proprio a dimagrire? Una nuova ricerca h...
Il the verde fa davvero dimagrire? Si perchè…... Non è una leggenda metropolitana: il the verde aiuta davvero a dimagrire. Negli ultimi anni sono state pubblicate decine e decine di ricerche a rigu...
Zinco. Il metallo della salute I ricercatori e i nutrizionisti sono concordi nell'affermare che lo zinco è uno dei più importanti elementi essenziali per la nutrizione umana. Un n...

Passaparola!

Non perderti neppure una novità su dieta, salute, benessere e fitness. Iscriviti alla Newsletter!